giovedì 4 dicembre 2008

Processo Diaz - Parte 2

Eccoci giunti ad una seconda puntata sul processo Diaz. Ascolteremo parte della testimonianza di Lena Zhulke che, insieme a Mark Covell e Melanie Jonash (il cui pestaggio abbiamo ascoltato nella scorsa puntata), è tra le persone più colpite dall'intervento di bonifica delle forze di polizia.

Il processo Diaz si è concluso lo scorso 13 novembre con la condanna di 13 imputati, tutti (?) tra le file del settimo nucleo del primo reparto mobile della polizia di Roma. Analogamente a quanto successo nel processo Bolzaneto, la sentenza sancisce che i racconti delle vittime sono veri, ma al contrario che nel processo Bolzaneto, le persone ritenute colpevoli sono solo tra gli esecutori materiali. Aspetteremo di conoscere le motivazioni della sentenza.

Errata corrige, segnalazioni e materiali di supporto:
La musica da jamendo è di Snob dall'album Puah.

I link alla puntata in ogg (17.9 Mb) o mp3 (26.5 Mb).

Oppure ascoltatelo online




Creative Commons License

4 commenti:

casapizza ha detto...

Ciao Edo...
Questa è in assoluto una delle testimonianze più agghiaccianti di tutte quelle sul G8...il fatto dell'estintore è forse la ciliegina (marcia) sulla torta (avariata) di tutta la vicenda: quando la cattiveria umana raggiunge i massimi livelli possibili...incredibile :-(
Purtroppo casi di "abuso di potere" si verificano tutti i giorni: per fortuna non si arriva a certi livelli (vedi i pestaggi) ma ALCUNI (e notare bene il maiuscolo perchè non ci piace fare di tutta l'erba un fascio.......UN FASCIO??? ma dai...ci dice proprio questo detto qua!!!) rappresentanti delle forze dell'ordine fanno violenze psicologiche a coloro che si trovano di fronte...tutti i giorni, purtroppo.
Complimenti per il tuo (vostro) podcast e grazie per il regalino che ci hai mandato via mail...il tutto sarà utilizzato il prima possibile...
Ciao grande!

P.S. ti volevo segnalare un concept album sui fatti del G8 di genova direttamente da jamendo...ma adesso il sito è "giù" ... prova a fdare una ricerca con il termine "genova" l'autore era un tale MrPink mi sembra...Ciauz!

Edo ha detto...

Una delle cose che piu' mi ha colpito di questa testimonianza e' la chiarezza dei ricordi: dal suono della rottura delle costole ai ganci per appendere le giacche, dall'estintore agli sputi. Comunque e' una storia che si stenta davvero a credere, se solo Lena non avesse riportato davvero tutti i danni che ha elencato.

Credo che i fatti di Genova e le loro implicazioni siano di fondamentale importanza per tutti noi. Non vorrei che nessuno capitasse mai nelle mani di quegli appartenenti alle forze dell'ordine; mi piacerebbe potermi sentire protetto e non minacciato dai rappresentanti della legge.

Vi ricordate quando durante tangentopoli, su raitre, c'era il processo Cusani e tutti quanti assistevano al dibattimento? L'indignazione popolare era ad un climax, ed anche questo ha contribuito al passaggio alla seconda repubblica, nel bene e nel male. Adesso, invece, questi processi sono passati nella piu' totale indifferenza mediatica; anche questo ha pesato agli effetti del processo, a mio avviso. (A questo proposito vi consiglio i podcast delle lezioni di storia del novecento dell'auditorium di Roma edite da Laterza, ed in particolare quella su Tangentopoli.)

Purtroppo ci stiamo accorgendo che il nostro sistema non e' stato in grado di isolare e mettere nell'impossibilita' di nuocere nuovamente le cosiddette mele marce.

La puntata natalizia, comunque, fara' ridere...

casapizza ha detto...

Ridere o meno non vediamo l'ora di ascoltarla!
Totalmente in accordo con te su quanto dici riguardo la visibilità data a questi processi...voi mettere parlare una serata sui tagli a "Brokeback mountain" o sul l'ultimo libro di vespa?
Il fatto di non sentirsi protetti dalle forze dell'ordine alla luce del G8 e da quello che spesso ci capita di sentire da amici (specialmente stranieri!) riguardo il loro rapporto con le forze dell'ordine è proprio quello che sostenevamo sabato scorso in una discussione a cena a casa di amici...non è possibile non sentirsi al sicuro ad una manifestazione pacifica solo perchè sono presenti ANCHE le forze dell'ordine...ma a noi fa questo effetto!

Grazie per il tuo podcast Edo, il link del concept album di cui ti parlavo è http://www.jamendo.com/it/album/9626

Ciauz!

Edo ha detto...

Grazie per la segnalazione e per l'apprezzamento. Sono contento che questo impegno, che ci avrei messo comunque, sia ritenuto utile e interessante.

La prossima volta mettero' dall'album di Mr.Pink, per ora l'ho ascoltato ed e' un bellissimo lavoro.